Sull’inammissibilità dell’azione avverso silenzio-inadempimento ex l'art. 31 c.p.a. in ordine a posizioni di diritto soggettivo.

La dottrina e la giurisprudenza sono concordi nel ritenere che “la norma che disciplina l’azione sul silenzio è una norma sul processo e non sulla giurisdizione, e quindi è una norma che presuppone e non fonda la giurisdizione.

Vedi il documento

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Accetto acconsenti all’uso dei cookie.